Visit Matera: il fascino unico della capitale europea della cultura 2019
GRAND TOUR BLOG | 9 Ottobre 2018

Visit Matera: il fascino unico della capitale europea della cultura 2019

Visit Matera è la guida per scoprire la meravigliosa cittadina di Matera tra storia e e religione. Famosa per i suoi sassi e per i suoi paesaggi mozzafiato, Matera, situata al confine tra Basilicata e Puglia, è una delle destinazioni UNESCO più visitate in Italia.

Stai per aggiungere Matera al tuo itinerario di viaggio in Italia?

Ecco alcuni validi suggerimenti!

Visit Matera: storia, arte e cultura

Matera è una delle mete turistiche più interessanti, insolite e memorabili in Italia. Famosa per i suoi sassi, Matera è composta da una rete di grotte abitate sin dal Paleolitico e offre ai visitatori la possibilità di soggiornare nelle rocce, passeggiare attraverso stradine caratteristiche o lungo le pittoresche scogliere che raccontano la storia di questa affascinante città della Basilicata.

Patrimonio mondiale dell’UNESCO dal 1993 per essere “l’esempio più eccezionale e intatto di un insediamento trogloditico nella regione del Mediterraneo, perfettamente adattato al suo terreno ed ecosistema”, Matera è diventata sempre più destinazione turistica fuoristrada. Sempre più vecchie case-grotte vengono trasformate in confortevoli dimore moderne, in alberghi, B&B e ristoranti pronti ad offrire ai viaggiatori delle vere esperienze di viaggio.

Cosa vedere a Matera

I Sassi

Può essere difficile orientarsi a Matera. I sassi sono la prima cosa a cui si pensa nell’organizzare un weekend in Basilicata. Le sezioni antiche della città sono infatti composte da due Sassi – Sassi Barisano e Sassi Caveoso – e il modo migliore per scoprire entrambi è a piedi.
Sassi Barisano ha subito un notevole sviluppo, con vecchie grotte magnificamente ristrutturate per creare spazi artistici mozzafiato, boutique hotel e ristoranti tradizionali.

Sassi Caveoso offre invece un’affascinante prospettiva di vita vissuta, e in gran parte incontaminata, degli anni ’50.

Matera: Capitale Europea della Cultura 2019

Matera è  anche una città di tesori nascosti, musei, festival, concerti, percorsi multimediali che l’hanno resa Capitale Europea della Cultura per il 2019. Il principale museo storico della città, il Museo Nazionale Ridola, contiene reperti di epoche lontane del passato della Basilicata, dalla preistoria all’età romana (chiuso il lunedì mattina, una piccola tassa d’ingresso). Nelle vicinanze, Palazzo Lanfranchi ospita il Museo Nazionale d’Arte Medievale e Moderna della Regione Basilicata – un museo d’arte che incorpora la Pinacoteca D’Errico , che ha molti dipinti religiosi dei pittori del sud e, più interessante, il Centro Carlo Levi , che contiene un gamma di dipinti dell’artista e scrittore del Novecento che fa parte della storia moderna di questa regione.

Visit Matera:  il periodo migliore

Una delle cose più importanti da considerare quando si pianifica un viaggio a Matera è il tempismo. Alcune chiese e attrazioni sono aperte solo nei fine settimana, in particolare in inverno, e alcune richiedono una prenotazione anticipata. Viaggiare di domenica o in un giorno festivo è da evitare se non si dispone di un’auto – non ci sono treni in questi giorni e i servizi di autobus sono limitati.  Il periodo migliore per visitare Matera sono le mezze stagioni: autunno e primavera. D’estate infatti la città è molto calda e affollata di turisti provenienti da ogni dove.

Se vuoi vivere un’esperienza mozzafiato, l’ideale potrebbe essere visitarla di notte: la città sarà il tuo museo privato a cielo aperto e le luci della luna la renderanno ancora più bella e affascinante.