Enogastronomia Puglia

La ciliegia Ferrovia

Facilmente riconoscibile per il lungo peduncolo e per la dimensione più grande rispetto alle altre specie, la Ciliegia Ferrovia è un prodotto ormai esportato in tuta Europa. Le prime notizie della Ciliegia Ferrovia si hanno nel 1935.
Il primo albero nacque da un nòcciolo di ciliegie vicino ad un casello ferroviario delle Ferrovie Sud-Est a circa 900 metri dalla periferia di Sammichele di Bari. Successivamente si è diffusa sul territorio del sud-est barese fino ad arrivare ad essere la principale coltivazione di Turi e Conversano, entrambi paesi limitrofi che vantano una delle maggiori produzioni in Italia. Il suo sapore è intenso tanto da renderla la preferita per la distribuzione alimentare.

Pane di Altamura DOP

Le sue origini sono antiche e legate al mondo e alle tradizioni contadine della zona. Il metodo di lavorazione e gli ingredienti sono ancora quelli utilizzati in passato: una matrice di lievito chiamato anche pasta acida, sale marino e acqua. La lievitazione è di tipo naturale e la cottura avviene in forni a legna. La forma del pane è piuttosto grande e tradizionalmente si presenta accavallata. Il pane di Altamura era particolarmente apprezzato per la sua capacità di fragrante e gustoso per giorni e giorni, peculiarità che, unita alle componenti nutrizionali, ne faceva in passato l’alimento principe delle tavole degli agricoltori della zona.

Il Primitivo di Gioia del Colle

Questo vino, la cui Denominazione di Origine Controllata (DOC) è stata istituita con un D.P.R. dell’11 maggio 1987, viene prodotto nel comune di Gioia del Colle e in una vasta area limitrofa che comprende altri comuni della parte centrale della Provincia (Adelfa, Acquaviva delle Fonti, Putignano, Castellana, Conversano, Casamassima, Cassano delle Murge, Noci, Grumo Appula, Rutigliano, Sammichele, Santeramo, Turi e Sannicandro). Ottenuto solo da uve provenienti dal vitigno Primitivo, ha un sapore pieno ed armonico; si accompagna a pastasciutta al ragù, carni rosse arrosto e al forno, formaggi stagionati.

Olio di Varietà Coratina

L’olio di oliva della cultivar “Coratina”, prodotto da alberi coltivati nel territorio della Provincia di Barletta-Andria-Trani ed in particolare nell’area di Castel del Monte, è tra quelli più apprezzati per le sue qualità organolettiche e per le proprietà nutraceutiche. Il suo particolare carattere, fruttato intenso, amaro e piccante scaturisce dalla notevole quantità di polifenoli posseduti che lo rendono unico e particolare.

Castel Del Monte

La denominazione Castel del Monte indica una serie di vini tra i quali spicca il rosso “Nero di Troia” ed il rosato DOCG “Bombino nero”. Il nome deriva dal territorio circostante il maniero federiciano Castel del Monte, territorio dal particolare areale e microclima particolarmente favorevole alla coltivazione di tali vitigni.

Il Carciofo Di San Ferdinando

Pieno, corposo e molto compatto viene raccolto in un lungo arco di tempo che va da Settembre ad Aprile. Unico e senza rivali nelle conserve.

Moscato di Trani DOC

Vino da dessert prodotto nelle due tipologie Dolce e Liquoroso, il Moscato di Trani si ottiene per la massima parte da vitigni Moscato bianco. Si abbina splendidamente alla tipica pasticceria secca, a torte alla crema, all’uovo e al cioccolato e ai cannoli alla crema.

Dal vasto territorio del comune di Monte Sant’Angelo arrivano altri importanti prodotti tipici.
Secolari e maestosi ulivi della piana di Macchia donano il re della dieta mediterranea: l’olio.
I numerosi passaggi per arrivare alla produzione dell’olio ne rendono unico il sapore ed il colore. Il metodo di coltivazione e di raccolta delle olive porta ad un prodotto di grandi qualità e ricco di proprietà benefiche.
Dai sani pascoli del Parco nazionale del Gargano hanno origine i formaggi (caprini, ovini e vaccini) sui quali spicca il caciocavallo podolico (u “ches cavadd”) assolutamente unico. Girando nei terreni intorno a Monte Sant’Angelo, capita spesso di ammirare mandrie di vacche podoliche al pascolo: uno spettacolo rilassante e bucolico che si ripete da secoli su questo territorio. Aria buona, farina, olio di Macchia e finocchietto selvatico sono gli ingredienti degli scaldatelli, taralli salati con forma caratteristica che si accompagnano splendidamente a vino e birra.

servizi gratuiti

N

migliori condizioni

y

altri servizi

le destinazioni

Ravello

Ravello

Secondo la storia Ravello fu fondata da romani in cerca di un luogo sicuro durante un periodo di...

leggi tutto
Amalfi

Amalfi

Le origini di Amalfi sono avvolte nella leggenda. Numerosi, infatti, sono i miti legati alla sua...

leggi tutto

calendario eventi

Contattaci

Trattamento Dati Personali

3 + 8 =