Natura e relax all’Oasi del fiume Alento

Il fiume Alento

L’Alento è un fiume della Campania che si estende per 36 km all’interno del territorio regionale.
Nasce dal Monte Le Corne, in località Gorga del comune di Stio, situato nel Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano.

Il fiume scorre in una valle incontaminata ed ha numerosi piccoli affluenti che ne incrementano la portata. Nel territorio di Prignano Cilento, il corso è sbarrato dalla diga dell’Alento, realizzata tra gli anni ottanta e novanta del Novecento.

La diga ha dato vita ad un lago artificiale esteso per 1,50 km², fonte di approvvigionamento  idrico per l’agricoltura locale. Prima di sfociare nel Tirreno, l’Alento scorre presso le rovine dell’antica polis greca Elea. 

L’Oasi del fiume Alento

L’Oasi fiume Alento è situata nel cuore del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, all’interno di un’area SIC (Sito di Importanza Comunitaria) che comprende gran parte del fiume Alento.

L’Oasi è un grande parco naturalistico che offre numerosi servizi turistici. Al suo interno è presente una diga che, sbarrando il corso del fiume, da origine ad un lago artificiale di 1,7 km².

Lungo la sponda destra del fiume vi è l’Oasi naturalistica che salvaguarda la biodiversità attraverso attività di conservazione. L’habitat naturale dell’Oasi è patrimonio dell’UNESCO.

L’habitat naturale dell’Oasi è un’attrattiva originale ed offre numerose attività e relax all’aria aperta, immersa nel cuore del Cilento. 

La visita guidata della diga

La visita guidata dell’Oasi ha inizio con l’introduzione della storia delle fasi di costruzione della diga, alla messa in funzione, dai materiali utilizzati per lo sfruttamento dell’energia idrica, all’impiego di energia rinnovabile. 

Procedendo con il percorso vengono esplicate informazioni tecniche e si è invitati ad una lettura del paesaggio: connubio tra elementi artificiali e naturali.

La visita si conclude con il passaggio all’interno dei “cunicoli”, gallerie nelle quali è possibile osservare la strumentazione utilizzata per monitorare la diga

L’orto botanico

L’orto botanico dell’Oasi è nato dal recupero di piante autoctone, racchiude in sé una grande varietà di piante categorizzate per scopi educativi e scientifici.

Al suo interno sono presenti i cinque ambienti dell’area cilentana: la macchia mediterranea, l’area umida, le praterie d’altura, la zona costiera e i piccoli campi.

Passeggiando all’interno dell’orto è possibile scoprire i vari tipi di vegetazione presenti.
Patrimonio di altissimo valore scientifico e storico-culturale.

Cavalcare tra la natura

All’interno del complesso del fiume Alento vi è un campo equestre attrezzato grazie al quale è possibile organizzare attività con i cavalli e/o prendere lezioni di equitazione. Vi sono, inoltre, differenti percorsi intorno al lago e lungo il fiume percorribili per delle passeggiate a cavallo.

Trekking ed hiking

L’escursione naturalistica di conoscere l’ambiente e la vegetazione a valle della diga.

Si effettua una lettura attenta del paesaggio circostante e dei diversi habitat che lo compongono.

Durante il percorso si pongono sotto osservazione le componenti botaniche, faunistiche dell’area e grazie alla loro analisi è possibile cogliere la varietà degli ecosistemi presenti.

Area picnic

Attrezzata con il necessario per trascorrere una giornata all’area aperta, l’area picnic è un’area autogestita con tavoli in legno, barbecue fissi e ampi spazi verdi.

Contattaci

Trattamento Dati Personali

9 + 15 =