La Costiera Amalfitana vista in 10 tappe

La bellezza della Costiera Amalfitana

La Costiera Amalfitana si trova in Prov. di Salerno ed è uno dei tratti più belli dell’Italia che lascia incantati i turisti.

Posta fra mare e terra con uno splendido sole che illumina le giornate dei turisti.

La Costiera Amalfitana è anche il profumo ed il sapore dei limoni che inebriano l’aria in estate ed aromatizzano i cibi sulle tavole.

Offre cultura, festival, monumenti, borghi meravigliosi stracolmi di fiori, spiagge incantevoli, panorami che lasciano senza respiro, tradizioni, cibo  e musica tutto sotto un sole caldissimo.

Cosa vedere attraversando dieci luoghi magici

Ecco cosa vedere nella Costiera Amalfitana:

  • Il Golfo di Salerno: si raggiunge percorrendo la Statale Panoramica 163 (Nastro Azzurro). Si tratta di una parte di costa con molte curve di circa 50 km. E’ la strada più emozionante d’Italia perché collega Salerno con Sant’Agata sui due Golfi (i golfi di Napoli e di Salerno). E’ scavata nella roccia e si affaccia a strapiombo sul mare azzurro. E’ stata inaugurata nel 1980;
  • Vietri sul mare: partendo da Salerno, a 5 km, si arriva a Vietri sul Mare. Si tratta di un piccolo centro che si occupa di ceramiche;
  • Cetara: a meno di 6 km si incontra un piccolo borgo di pescatori: famosa per la colatura di alici (una salsa liquida dal colore ambrato ottenuta con gli alici sotto sale e pressati nelle botti). Ci vuole tempo per prepararli ed ha un costo piuttosto “salato” ma il suo sapore una goduria unica. A 9,5 km si raggiunge Maiori: conosciuta per le spiagge molto ampie. Dopo 1 km si trova Minori: sosta obbligata per assaporare i pasticcini;
  • Atrani: a 6 km si trova il piccolo borgo medievale di pescatori. Si tratta di uno dei più belli d’Italia. Ha un centro abitato bellissimo: stradine, cortili, scalinate, ponti e case con i balconi fioriti che si inerpicano dalla spiaggia lungo i pendii rocciosi per arrivare in piazza. E’ d’obbligo salire fino alla terrazza della Collegiata di S.M. Maddalena da cui si potrà vedere il panorama del Golfo di Salerno;
  • Ravello: da Atrani, a 7,5 km, è situata in una posizione strategica e piena  di curve. Anche Ravello offre il panorama più bello d’Italia visto dalla parte finale del giardino di Villa Cimbrone (il Terrazzo dell’Infinito). E’ da visitare anche Villa Rufolo: ha ambienti suggestivi con un’influenza islamica. Un’ appuntamento da non mancare è il Festival musicale;
  • Amalfi: illustre cittadina fu la prima delle Repubbliche marinare. Ha uno splendido lungomare tra i più suggestivi della costiera ed il Duomo (simbolo della cittadina) con un’ importante scalinata  con il Chiostro del Paradiso;
  • La Grotta dello Smeraldo: proseguendo per Agérola, a 7 km, si incontra Conca dei Marini con la Grotta dello Smeraldo. Il suo nome deriva dal colore della luce che riflette nell’acqua;
  • Il Fiordo: proseguendo verso Praiano, si incontra il fiordo di Furore che merita assolutamente una sosta per ammirare la spaccatura nella roccia. Qui si trova anche la casa di Anna Magnani nel 1948 quando aveva una storia d’amore con Roberto Rossellini: oggi è un museo;
  • Praiano: si trova a 10 km nell’incantevole baia di Marina di Praia. Zona suggestiva in quanto costeggia a filo il mare con dei piccoli angoli dove fare il bagno e prendere il sole. Si può anche raggiungere il torrione di avvistamento che ospita l’atelier di Paolo Sandulli: si trovano sculture con busti di donne con dei copricapo stravaganti realizzati con spugne colorate che sembrano nuvole;
  • Positano: a meno di 10 km si trovano le sue case a grappolo, arrampicate sulla roccia con i terrazzi fioriti. Vicoli stretti, scale e giardini ricchi di bouganvillee e limoni. 

Contattaci

Trattamento Dati Personali

11 + 4 =