Itinerari di viaggio: Velia e Paestum
GRAND TOUR BLOG | 14 Maggio 2019

Itinerari di viaggio: Velia e Paestum

Vi presentiamo un itinerario di viaggio nel mondo della Magna Grecia, un lungo viaggio nel passato che vi permetterà di immergervi nel mondo ellenico e di scoprire scorci affascinati e suggestivi a pochi chilometri di distanza tra loro, in un tour da fare tutto d’un fiato in un’unica giornata a spasso nel tempo.

Velia conosciuta anche come Elea

Gli scavi di Velia per i romani o Elea per i greci rappresentano uno dei gioielli del Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano. I resti di questa antica città si trovano nel territorio di Ascea Marina, importante località balneare situata tra Agropoli e Palinuro. La felice posizione geografica di Velia (Elea), situata al centro delle antiche rotte commerciali tra Grecia ed Etruria la rese molto ricca e potente. I suoi scavi oggi arricchiscono l’offerta del turismo balneare del Cilento costiero.

Immagine correlata

Mare e cultura è il binomio d’oro che ogni località italiana può offrire e che rende unica la vacanza nel nostro paese. Il turista può immergersi la mattina nel mare cristallino di Agropoli, Santa Maria di Castellabate, Acciaroli, Pioppi, Capo Palinuro o Marina di Camerota e il pomeriggio può rivivere l’emozione di passeggiare tra le strade o l’ agorà (il foro) di Velia dove sicuramente passeggiarono anche grandi filosofi della scuola eleatica come Parmenide, Zenone e Melisso. L’antica acropoli di Elea (Velia), dove oggi sorge una interessante fortificazione medioevale, ospita delle rappresentazioni teatrali molto suggestive all’ aperto.

Uno degli elementi di richiamo di questi scavi è la famosa Porta Rosa, unico esempio di arco greco del IV secolo, un vero gioiello dell’architettura dell’epoca. 

Risultati immagini per Porta Rosa velia

Parco Archeologico di Elea – Velia:

Passeggiata alla scoperta dell’antica città di Elea, poi divenuta Velia, tra le mura in cui Parmenide trasferiva i suoi insegnamenti agli allievi. Il percorso prevede la visita dei quartieri meridionali, del pozzo sacro e le terme.

Chiusura: martedi

Ingressi: gratuito con carta intestata della scuola

Abbigliamento consigliato: scarpe comode, cappellino, macchina fotografica

Visite guidate in: Italiano, Inglese, Francese, Tedesco e Spagnolo

La maestosa Paestum

Risultati immagini per paestum parco archeologico

A 40km da Velia, si arriva a Paestum dove è possibile iniziare la visita dalla Basilica, conosciuta anche come Tempio di Hera, un edificio dedicato al culto, edificato in onore della moglie di Zeus, il più antico tra i tre templi lì presenti e allo stesso tempo l’unico di origine greca che è in uno stato di conservazione abbastanza ottimale; proseguendo si giungerà al Tempio di Atena o di Cerere, collocato nel punto più alto della città e dedicato alla dea della guerra, con la parte interna del colonnato più elevata rispetto all’esterno; l’ultimo è infine l’imponente Tempio di Nettuno, il più grande tra i tre e ottimamente conservato con le sue massicce colonne.

Sebbene sia intitolato al dio del mare, ci sono ancora oggi dei dubbi che possa essere stato costruito in realtà per la già nominata Era o addirittura, a causa del ritrovamento nelle vicinanza di una statua in terracotta, allo stesso Zeus, padre di tutte le divinità. Interessantissimo da scoprire è anche il Museo Archeologico Nazionale, che conserva dei preziosi reperti rinvenuti nell’area della stessa città, nonché moltissimi affreschi di tombe lucane oltre a quello famosissimo della Tomba del Tuffatore. Poi, spostandosi verso il mare, è possibile giungere alla spiaggia adiacente ai bellissimi viali dove passeggiare all’ombra degli alberi.

Risultati immagini per tomba del tuffatore paestum