Il trekking nel Cilento

Il territorio del Cilento

Il Cilento ha un territorio eterogeneo: una costa incantevole sabbiosa per chi desidera il mare e rocciosa per chi ama un panorama diverso.

Il trekking nel Cilento

Nel Cilento, sono moltissimi i sentieri dove fare trekking: tutti si inerpicano lungo la costa cilentana.

Ognuno è unico ed affascinante che accoglie ed avvolge chi vuole trascorrere qualche ora immerso nella natura!

Tutti i sentieri regalano viste meravigliose e spettacolari: le escursioni sono molto suggestive.

Per chi ama fare passeggiate stando a contatto con la natura, non c’è niente di meglio che “avventurarsi” lungo i monti del Cilento che regalano sensazioni uniche.

“Arrampicarsi” ed inoltrarsi nella natura per scoprire sentieri dai nomi particolari che raggiungono vette di monti importanti.

Parco Nazionale del Cilento: una destinazione da non perdere

Parco Nazionale del Cilento: una destinazione da non perdere

Quali sono i sentieri del trekking in Cilento?

I sentieri sono moltissimi: tutti “raccontano” qualcosa di interessante:

  • Sentiero di Trentova: è patrimonio dell’Unesco. I sentieri costeggiano sia il mare che la macchia mediterranea creando una relazione fra emozioni, profumi e colori.
  • Sentiero di San Marco: porta a Punta Licosa e dà la possibilità di conoscere uno dei posti più selvaggi della Costa del Cilento con cui ammirare tutto lo splendore dell’isola di Licosa ed il suo faro;
  • Sentiero degli Innamorati di Ascea Marina: è uno dei sentieri più amati del Cilento. Un sentiero formato da gradini molto grandi che regala un panorama mozzafiato sul Golfo di Velia, Punta del Telegrafo e Capo Palinuro. E’ stato inaugurato nel 2017 grazie ad una riqualificazione del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni e del Comune di Ascea;
  • Sentiero della Masseta e Costa degli Infreschi: è una tappa obbligatoria per chi ama il trekking, la natura ed il Cilento. Questo sentiero permette di raggiungere le 3 spiagge più belle del Cilento vincitrici del premio spiaggia più belle d’Italia di Legambiente e Turing Club attualmente anche Bandiera Blu: spiaggia di Cala BiancaBaia degli Infreschi e spiaggia del Pozzallo. Sono area marina protetta del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni;
  • Sentiero di Sapri baciami l’asino: deve il suo nome alla difficoltà che gli asini affrontano ad effettuare il percorso indietreggiando per la presenza di un altro animale sulla stessa via. Così per evitare che si affiancassero, prima si valutava l’animale meno costoso e poi lo si spingeva in mare ottenendo anche una metà del valore dell’asino stesso.

  • Conclusione

    I sentieri dove poter fare trekking sono ancora molti ma ritorneremo a parlarne per continuare la nostre meravigliosa avventura fra mare, monti e sole.

Contattaci

Trattamento Dati Personali

11 + 10 =