Il cioccolato di Modica, eccellenza italiana
GRAND TOUR BLOG | 19 Febbraio 2019

Il cioccolato di Modica, eccellenza italiana

Modica si trova nel cuore della provincia ragusana ed è una fervida località turistica, caratterizzata dalla riscoperta di tradizioni gastronomiche. Il cioccolato è senz’altro una di esse. Il Cioccolato di Modica IGP è un finissimo cioccolato che si ottiene da una particolare lavorazione “a freddo” che non comprende la fase del concaggio, fase finale della produzione che rende l’impasto fluido ed omogeneo. Per questa ragione il suo aspetto si presenta granuloso e friabile ed ha un gusto semplice ma allo stesso tempo speciale.

Il perfetto equilibrio della ricetta

Le pasticcerie del posto si dedicano sapientemente alla lavorazione di questo prodotto artigianale seguendo le antiche ricette degli Aztechi. Proprio come loro, infatti, ricavano dai semi il burro di cacao per poi ottenere una pasta granulosa, senza mai passare alla fase industriale.
La riuscita della ricetta ricetta si fonda sul perfetto dosaggio degli ingredienti che sono tutti in equilibrio tra loro con particolare attenzione a limitare zucchero. Perché sì, il tradizionale cioccolato di Modica deve essere amaro, e magari arricchito con altri ingredienti che possono essere più o meno usuali. La pasta di cacao viene lavorata ad una temperatura che non supera mai i 35/40 gradi, i cristalli di zucchero non si sciolgono e rimangono evidenti nel prodotto finale insieme alle spezie.

La semplicità degli ingredienti

Quindi qual è la parola d’ordine? Semplicità: solo cacao, zucchero e spezie.
Il prodotto finale si presenta rustico, grezzo, al suo interno già ad occhio è possibile vedere la sua ruvidità. Tipicamente è aromatizzato con la cannella o con la vaniglia ma si possono trovare varianti di cioccolato aromatizzate al peperoncino, agli agrumi, al caffè o altre particolarità.

Vi consigliamo di gustare questa specialità nella sua naturalezza, lasciandola sciogliere in bocca oppure, se preferite, potete provare a scioglierla in acqua, come bevanda. Potete anche provarla col caffè: scioglietene un pezzo nella vostra tazzina, una vera goduria!

Cosa visitare prima o dopo la degustazione

In questa città al profumo di cioccolato numerose sono le chiese medievali dell’antica capitale e le settecentesche chiese di pietra. Qui troviamo anche bellissimi palazzi ornati con portali tipici del periodo tardo barocco. Grazie a questo stile barocco il suo centro storico è stato riconosciuto nel 2002 come patrimonio dell’umanità da parte dell’UNESCO insieme a Val Di Noto.

Duomo di San Giorgio, Modica

L’atmosfera magica creata grazie ai numerosi momenti di festa, di musica, d’arte e di cultura rende Modica una straordinaria destinazione da visitare in qualsiasi momento dell’anno. Se non amate le temperature troppo elevate e non amate le folle di turisti vi consigliamo allora di visitarla in primavera. Ricordiamo che la città ha ospitato fiere molto importanti come l’Eurochocolate e Chocobarocco ma ne ha anche una propria che si chiama Chocomodica e si tiene tutti gli anni nel periodo di dicembre.