La Foresta Umbra. Sito seriale Le Foreste primordiali dei faggi dei Carpazi e di altre regioni d’Europa. (territorio della Provincia di Foggia, Puglia)

Video Presentazione

Virtual Tour

DESTINAZIONE: Foresta Umbra
REGIONE: Puglia
PROVINCIA: Monte Sant’Angelo, Carpino, Ischitella, Vico del Gargano, Peschici e Mattinata
COMUNE DI RIFERIMENTO: Foggia

La Foresta Umbra è una riserva naturale protetta situata nella parte più custodita del Parco Nazionale del Gargano. Si definisce “umbra” dal latino, a causa della sua fittissima vegetazione che la rende molto ombrosa per l’appunto.
La superficie della foresta si estende per circa 10.000 ettari e al suo interno si possono trovare anche dei rilievi che raggiungono fino gli 800 metri sul livello del mare, da alcuni punti di essi è possibile sbirciare anche la costa.

STORIA UNESCO FORESTA UMBRA

“Faggete primordiali dei carpazi e di altre regioni d’europa” è così che dal 2017 vengono definite le faggete della Foresta Umbra sul sito UNESCO, essendo finalmente riconosciute come patrimonio dell’umanità.

FLORA E FAUNA DELLA FORESTA

La Foresta Umbra è uno dei migliori esempi nazionali di biodiversità, grazie alla flora e la fauna che la abita. Infatti nel Gargano risiede il 40% della flora italiana e il 70% degli uccelli nidificati del Bel Paese.
Un’altra importante caratteristica della foresta è che la sua flora è di dimensioni anomale, per questo è possibile scoprire esemplari di abeti, faggi e quant’altro di dimensioni mai viste prima. Si possono trovare al suo interno oltre 2.000 di specie vegetali diverse e latifoglie con faggi alti più di 40 metri e diametri superiori al metro, cifre mai viste in altre foreste italiane.

Nell’ombra della foresta troviamo circa 4.000 ettari di faggete e quercete di Cerro, oltre che bosco mediterraneo con lecci e specie minori. In autunno il rosso tinge la foresta in uno spettacolo favoloso.

Anche la fauna primeggia, sfoggiando esemplari di ogni tipo: lepri, scoiattoli, fagiani, piccoli roditori, cinghiali, caprioli, picchi e donnole, cervi, daini, volpi, tassi e gatti selvatici. Tra gli uccelli troviamo: il corvo, la gazza, la capinera, l’usignolo, il pettirosso e il merlo. Tra i rapaci: lo sparviero, il nibbio, l’astore e la poiana, il grande gufo reale, l’allocco, la civetta e il barbagianni.

Cosa fare dentro la Foresta Umbra

La foresta Umbra è il luogo perfetto per perdersi in una gita a tutte le età.
Vi è un percorso facile intorno al laghetto artificiale, dove si possono osservare carpe, pesci gatto, tartarughe e rospi a cui i bambini possono dare piccole molliche.

Interessante anche la zona dei Daini, dove si possono osservare cervi e cerbiatti attraverso una rete nel loro habitat. Lì accanto vi è anche un parco giochi per i più piccoli.

Il Parco della Foresta Umbra ospita diversi percorsi e sentieri da fare in compagnia o in solitudine, a piedi o in bicicletta per godersi quest’oasi naturale.

Collegamenti aerei:

Collegamenti ferroviari:

Collegamenti autobus:

Collegamenti auto:

Collegamenti via mare:

MEDIA LIBRARY

La Rabatana

La Rabatana

Con il termine Rabatana che deriva da Rabat, “tana”, si intende il più vecchio rione della...

leggi tutto
Bitonto

Bitonto

Nei pressi di Bari, proseguendo verso l’interno della spiaggia adriatica, sore Bitonto,...

leggi tutto
Sorry, No posts.

Operatori

Il progetto Rete Siti Unesco ha come obiettivo la creazione di un’offerta turistica unica e integrata dei patrimoni del Sud Italia. Per godere pienamente l’esperienza di viaggio nelle destinazioni Unesco, puoi selezionare all’interno della rete di operatori aderenti tra i migliori servizi turistici locali. Scegli dove mangiare, dormire, acquistare, come muoverti e lasciati guidare alla scoperta di questi territori!

Sorry, No posts.

Contattaci

Trattamento Dati Personali

15 + 10 =