Le masserie didattiche in Puglia
GRAND TOUR BLOG | 25 Dicembre 2020

Le masserie didattiche in Puglia

masserie didattiche

Le masserie didattiche sono delle aziende agricole o agriturismi che si occupano anche di “attività educative” per bambini e ragazzi.

Gli operatori si occupano di coltivare la terra, del raccolto, dell’allevamento e di creare zone comfort per i  visitatori (famiglie e scolaresche) affinché possano, con i loro occhi, testare ed imparare a conoscere questo nuovo tipo di qualità della vita.

Inoltre ai ragazzi che partecipano alle attività all’interno delle stesse masserie hanno la possibilità di scoprire le proprie radici anche attraverso le attività agricole e l’allevamento.

Dove si trovano le masserie didattiche?

Sono dislocate in un mondo tranquillo, staccato dalla realtà: macchine, gente impegnata e chiasso sono lontani anni luce.

In questi posti si “vive” la vita con la massima tranquillità riscoprendo la terra, il sole e l’aria dato che molte volte ci si dimentica del mondo che ci circonda creato su misura per noi.

Le masserie didattiche in Puglia

Le masserie didattiche in Puglia sono realtà uniche, guidate da professionisti, figure che affiancano i giovani ragazzi, che attraverso i progetti scolastici si avvicinano al mondo della campagna, degli animali e del buon cibo.

Sono antiche fattorie sparse sul territorio pugliese dal quattordicesimo secolo, dove oltre al lavoro nei campi e con gli animali, propongono anche dell’ottimo cibo a km 0 da gustare in mezzo alla natura.

Come si svolge una lezione in una masserie didattica?

Una lezione interattiva in una masseria didattica è svolta da colui che quella masseria la vive tutti i giorni molto da vicino per poter insegnare il suo mondo.

Si spiega la propria esperienza di vita vissuta e ciò che si fa al suo interno: si accompagnano i ragazzi in un tour fra la campagna alla “scoperta” della terra e dei suoi suoni e per “vivere” le stalle e gli animali.

Si fanno conoscere anche gli attrezzi sia antichi che moderni che aiutano a coltivare la terra e ad occuparsi degli animali.

Ma non solo…si potrà anche toccare con mano tutto questo perché gli operatori faranno mettere le mani in pasta accarezzando gli animali, toccando la terra e impastando l’impasto per fare la pasta (orecchiette in primis).

In più si potrà degustare ciò che i bambini prepareranno per insegnare un’educazione alimentare mirata.

Conclusione

Il consiglio e l’invito migliore è quello di prendere parte ad uno dei progetti formativi che si organizzano perché dalla terra si impara tanto.

La natura è da “ascoltare” visto che ha da offrire suoni e profumi meravigliosi che la città non potrà mai offrire! Chi ha questo privilegio non dimenticherà mai la giornata trascorsa fra i colori meravigliosi che la terra dona.

E la Puglia vi aspetta con colori, odori e sapori che vi faranno godere di ogni attimo trascorso in questi luoghi incantevoli a “braccetto” con quello che di più bello si è dimenticato: la campagna e la natura!

Le nostre radici…