Visit Costiera Amalfitana: il paradiso in meno di 50 kilometri di costa
GRAND TOUR BLOG | 16 Ottobre 2018

Visit Costiera Amalfitana: il paradiso in meno di 50 kilometri di costa

Visit Costiera Amalfitana: il paradiso in meno di 50 kilometri di costa

Visit Costiera Amalfitana. Ogni anno circa 5 milioni di persone si affollano sulla Costiera Amalfitana per vivere il paesaggio e la cultura di splendidi borghi dichiarati patrimonio mondiale dell’UNESCO. Assaggiare la sua cucina golosa e seguire le orme di personaggi famosi del passato e del presente, sono tratti tipici di un viaggio in Costiera Amalfitana. Il segreto per godere di un viaggio sensazionale è andare oltre gli standard proposti dalle guide turistiche e scoprire esattamente quale delle numerose città che la compongono si adatta al tuo stile di viaggio.

Visit Costiera Amalfitana: storia, arte e cultura

Patrimonio UNESCO dal 1997, la Costiera Amalfitana è una lingua di terra stretta tra mare e montagna attraversata da una strada tortuosa ricavata dalla roccia che tuttavia non fa desistere migliaia di turisti che in tutti i periodi dell’anno si affollano sulle sue strade per ammirare i suoi scenari indimenticabili: scogliere a picco, mare cristallino, paesi arroccati come piccoli presepi, eleganti ville immerse nel verde. In ogni angolo una decorazione realizzata dalla policromia del tufo, un sapore inebriante di spezie, una melodia trascinante di tammorre vi porteranno in un’atmosfera che per UNESCO rappresenta un unicum da salvaguardare.

Cosa vedere in Costiera Amalfitana

Visitare la Costiera Amalfitana richiede tempo, attenzione, tranquillità. Ogni luogo è una scoperta, ogni panorama non è mai lo stesso ma varia in base all’intensità del mare, del verde dei terrazzamenti coltivati col giallo dei limoni o il rosso delle viti autunnali.

Visit Costiera Amalfitana: il paradiso in meno di 50 kilometri di costa

Amalfi, Atrani, Cetara, Conca dei Marini, Corbara, Furore, Maiori, Minori, Positano, Praiano, Ravello, Sant’Egidio del Monte Albino, Scala, Tramonti, Vietri sul Mare. La Costiera Amalfitana si compone di 15 borghi collegati tra loro dalla panoramica SS.163, costruita in epoca borbonica nella prima metà del XIX secolo e da sempre considerata una delle strade più belle d’Italia. Attraversarli in moto o in macchina è la soluzione ideale per un viaggio adrenalinico a metà tra brivido e meraviglia.

Alternativa all’on the road è scendere al livello del mare e dirigersi verso Positano. Solo cosi si potranno scoprire favolose ville con terrazze sospese sul mare, grotte incastonate nelle falesie, imponenti torri di difesa saracene, minuscoli frammenti di spiaggia di ciottoli e ristoranti sul mare perfetti per un pranzo di pesce.

Il periodo migliore per visitare la Costiera Amalfitana

Benché la Costiera Amalfitana sia bellissima tutto l’anno, ci sono dei periodi in cui riesce a rendere ancora di più.
Luglio e agosto sono i mesi dei festival, delle sagre, delle feste popolari che permettono di toccare con mano l’identità del luogo, ma sono anche i mesi delle folle di turisti, del caldo torrido e delle strade affollate.
L’inverno è un periodo suggestivo per visitare la Costiera Amalfitana. Il romanticismo che si respira è indiscusso ma si rischia di passeggiare in borghi fantasma con bar e ristoranti chiusi a difendersi dalle piogge e dalle mareggiate. Il periodo migliore per visitare la Costiera Amalfitana è sicuramente da aprile a giugno, quando la primavera esplode in una profusione di odori e colori, il sole è caldo e già ci si può concedere la prima tintarella sulle spiagge ancora poco affollate.

Ci sono molti modi per sperimentare la Costiera Amalfitana. Organizza il tuo viaggio e scegli il tuo itinerario per cogliere i punti salienti di questa regione unica d’Italia. Ti piacerà ogni minuto che trascorrerai in queste terre!