Premio letterario energheia

Il Premio letterario Energheia è un concorso letterario per racconti brevi giunto, nel 2018, alla sua ventiquattresima edizione. La sua location è la città di Matera, prossima Capitale della Cultura Europea nel 2019. L’intento dell’associazione è quello di coltivare, nell’ambiente giovanile, la passione per la lettura oltre alla volontà e al desiderio di trovare un canale espressivo di pensieri ed emozioni. Il Premio, non a caso, ha diverse sezioni: scrittura, arti visive, cortometraggi e fumetti ed utilizza forme di diffusione su carta e su web. Il Premio riesce a coinvolgere contemporaneamente tutte queste attese, non solo a livello nazionale. Le sezioni del Premio internazionali (in Libano, Spagna, Francia, Palestina, Slovenia, Ungheria, Israele e Africa), favoriscono l’incontro/confronto con altre realtà, sottolineandone l’importanza ai fini della crescita della persona e della cultura di ogni Paese.
Un interscambio culturale che serve anche ad accrescere la conoscenza dei singoli cittadini e che rientra tra quelle che sono alle radici della tolleranza nei modi e nelle culture definite “altre”. Il Premio, in sintesi, nell’abbracciare le cinque arti, rappresenta un modo per promuovere il territorio e il suo paesaggio, scenario di molti racconti e di molte produzioni cinematografiche. Una promozione che facilita la conoscenza della città, del suo hinterland e, di conseguenza, dei suoi cittadini e del loro stile di vita e di pensiero. Non a caso le giornate conclusive del Premio si svolgono all’interno del Museo Nazionale di Archeologia “D. Ridola” di Matera, pregno di reperti archeologici di rilievo e simbolo di una civiltà evolutasi nel tempo, attraverso il “fare umano”, sino all’arte dello scrivere come comunicazione del proprio essere e all’utilizzo delle tecnologie come condivisione di esperienze.

L’originalità che contraddistingue il Premio è relativa non solo al notevole numero di partecipanti e contatti che riesce ad avere ogni anno, al vasto e variegato numero del comitato lettori (volontari che, nel primo passaggio di valutazione dei racconti, sono chiamati ad esprimere un proprio giudizio su una cartella di racconti a loro assegnata) ma, soprattutto, alle numerose persone che facendo riferimento all’associazione contribuiscono a realizzare la sua notevole produzione culturale. Ci si riferisce a coloro che lavorano nell’editing delle antologie, nelle traduzioni (inglese, spagnolo, francese), nella realizzazione dei cortometraggi (casting, musiche, sceneggiature). Proprio questo connubio di idee e di persone, rende l’iniziativa originale e nel contempo, partecipata in ogni sua fase, dalla promozione alla selezione, fino alla cerimonia di premiazione, nel corso della quale la Giuria, composta da personalità della cultura di livello nazionale e internazionale – che variano di anno in anno -, decretano pubblicamente i vincitori.Nel corso dell’attività annuale, l’associazione realizza:

  • I racconti di Energheia – antologia dei racconti finalisti, italiani e i vincitori delle diverse sezioni in cui si articola il Premio: I brevissimi di Energheia – Premio “Domenico Bia” –, Energheia Cinema, un soggetto per un cortometraggio e i finalisti del Premio Europeo (Spagna, Israele, Francia, Palestina, Ungheria, Slovenia e Libano) in lingua originale e nella relativa traduzione.
  • I racconti di Africa Teller – antologia dei racconti finalisti del Premio rivolto ai Paesi del Continente nero in lingua italiana, inglese e francese.
  • Nuvole di Energheia, storie a fumetti, comprendente i fumetti finalisti.
  1. 2 Cortometraggi tratti da:
    • Il “Miglior racconto per la realizzazione di un cortometraggio”, liberamente tratto dal racconto che partecipa al Premio Energheia.
    • Il soggetto vincitore della sezione Energheia Cinema “Miglior soggetto per un cortometraggio”.

Le fasi del Premio

Il Premio Energheia si articola in diverse sezioni: il Premio letterario Energheia (su formato cartaceo), I Brevissimi di Energheia (racconti realizzati con un limite massimo di 4000 battute su una tematica scelta annualmente) ed Energheia Cinema (soggetto per la realizzazione di un cortometraggio). A queste sezioni si aggiungono le iniziative internazionali: Energheia Europa (per Spagna, Israele, Slovenia, Palestina, Ungheria Francia e Libano) e Africa Teller (rivolto ai Paesi di lingua anglofona e francofona del continente africano). Queste sezioni del Premio internazionale sono rivolte a giovani autori under 30. Vi è, infine, la sezione Nuvole di Energheia, dedicata ai fumetti.

La prima fase prevede la diffusione del bando con la stampa e la spedizione di cartoline e locandine riportanti le modalità di partecipazione al concorso ad oltre 10.000 indirizzi postali, 8000 newsletters web e 2700 contatti su social network – facebook – nel periodo autunno/inverno di ogni anno. Analoga diffusione avviene con il sito web: www.energheia.org, ricco di materiali, antologie scaricabili gratuitamente in diversi formati digitali, racconti, fotografie, cortometraggi, commenti e informazioni sul Premio, oltre ai numerosi siti e contatti coltivati in questi anni che amplificano ancor di più l’iniziativa.

La seconda fase inizia con la scadenza della consegna dei racconti. Si allestisce il “Comitato lettori” costituito da gruppi di lettura a cui vengono sottoposti i racconti, in forma anonima, trasmessi via web e pro manibus. Il comitato è composto da oltre 750 componenti, appassionati della lettura e/o del fumetto ed appartenenti alle più disparate classi di età e di luogo della Penisola. Questi, nell’arco di alcuni mesi selezionano:

  • I dieci racconti finalisti, cinque per ciascuna sezione in cui si articola il Premio Energheia: scrittori dai 15 ai 22 anni e scrittori oltre i 22 anni;
  • I migliori dieci della sezione I brevissimi di Energheia _D. Bia – racconti brevi con un tema che varia di anno in anno.
  • I migliori cinque della sezione Energheia Cinema, un soggetto per un cortometraggio.
  • I migliori dieci per la sezione Nuvole di Energheia, storie a fumetti.

Analoga azione avviene per quanto attiene ai comitati lettori della sezione europea (Spagna, Palestina, Ungheria, Slovenia, Israele, Francia e Libano), dove anch’essi selezionano i migliori cinque tra cui indicare il vincitore.

Una volta selezionati i finalisti, si passa alla terza fase, ovvero all’invio ai giurati dei racconti – strettamente anonimi -, per una loro valutazione, mentre si comunica ai diversi finalisti la data della cerimonia di premiazione che si svolge nel mese di settembre a Matera. La giuria, composta da personalità del mondo culturale italiano, varia di anno di anno, individua, poche ore prima l’inizio della cerimonia di premiazione, il vincitore del Premio Energheia ed il Miglior racconto per la realizzazione di un cortometraggio da realizzare a cura dell’associazione Energheia, oltre ad eventuali racconti meritevoli di essere premiati. Ne consegue che per i finalisti presenti è oltretutto una bella e piacevole sorpresa essere indicati dai giurati quali vincitori del Premio.

Per i premi Energheia Europa (Spagna Libano, Francia, Slovenia, Palestina, Ungheria e Israele) ed Energheia Africa Teller, i finalisti selezionati in ciascun Paese partecipante, vengono valutati da un comitato lettori costituito ad hoc, che legge il materiale pervenuto esclusivamente nella lingua originale ed individua il vincitore. In tale maniera, una volta individuato l’autore o l’autrice del racconto, questi viene ospitato – a spese dell’associazione – nella settimana della cerimonia di premiazione, per ricevere il riconoscimento.

La quarta ed ultima fase prevede la realizzazione delle seguenti antologie: I racconti di Energheia, Nuvole di Energheia, I racconti di Africa Teller, con un lavoro certosino di editing e traduzione dei testi. I libri sono tutti editati dall’associazione Energheia e prodotti in formato cartaceo e nei diversi formati elettronici, scaricabili gratuitamente dal sito di Energheia.

A ciò si aggiunge, infine, la realizzazione e produzione dei cortometraggi proiettati a conclusione della successiva edizione del Premio. Anche in questo caso i cortometraggi sono scaricabili gratuitamente dal sito dell’associazione.

Dimensione nazionale ed internazionale dell’Evento

Nella realizzazione del Premio, nel suo complesso, l’associazione ha messo in atto delle collaborazioni sul territorio nazionale e all’estero, qui di seguito elencate: Società “Dante Alighieri” di Tripoli (LIBANO); Ambasciata d’Italia a Beirut; Patrocinio Governo Spagnolo; Università di Barcellona (SPAGNA); Università Bezalel di Gerusalemme (Israele); Università La Sorbona, Parigi; Institut français; Ambasciata Repubblica Slovena in Italia; Università di Maribor; Università di Lubiana; Accademia d’Ungheria di Roma; Quimera Rivista Leteraria; Time Zones di Bari; Amani ONLUS di Milano; il Centro Koinonia e Radio Waunini di Nairobi; la rivista Nigrizia.

Operatori

Il progetto Rete Siti Unesco ha come obiettivo la creazione di un’offerta turistica unica e integrata dei patrimoni del Sud Italia. Per godere pienamente l’esperienza di viaggio nelle 19 destinazioni Unesco, puoi selezionare all’interno della rete di operatori aderenti tra i migliori servizi turistici locali. Scegli dove mangiare, dormire, acquistare, come muoverti e lasciati guidare alla scoperta di questi territori!

Contattaci

Trattamento Dati Personali

5 + 14 =