Acquaviva delle Fonti

Acquaviva delle Fonti è un piccolo comune dell’entroterra pugliese, il cui nome deriva dalle falde freatiche che attraversano i suoi sotterranei, da cui per secoli si attingeva all’acqua sorgiva mediante pozzi perfettamente integri. La città come la conosciamo oggi, è stato ridefinita durante tutta l’epoca moderna.

Durante il XVl secolo fu costruita la grande Cattedrale, uno dei pochi esempi di monumenti rinascimentali esistenti in tutta la Puglia. Nel secolo dopo il castello normanno della città fu trasformato in una dimora signorile.

Il più importante monumento della città è la Cassarmonica: un tempio musicale di muratura che omaggia la tradizione della banda cittadina. Acquaviva è una terra magica, ricca di ulivi, di viti, di mandorli, di ciliegi, ma la sua specialità resta la cipolla rossa. Celebre ovunque per le sue uniche caratteristiche: la forma a ellisse, la dolcezza, il colore rosso carminio all’esterno e bianco all’interno.

Operatori

Il progetto Rete Siti Unesco ha come obiettivo la creazione di un’offerta turistica unica e integrata dei patrimoni del Sud Italia. Per godere pienamente l’esperienza di viaggio nelle 19 destinazioni Unesco, puoi selezionare all’interno della rete di operatori aderenti tra i migliori servizi turistici locali. Scegli dove mangiare, dormire, acquistare, come muoverti e lasciati guidare alla scoperta di questi territori!

Contattaci

Trattamento Dati Personali

11 + 15 =