Bari – Pinacoteca Metropolitana “Corrado Giaquinto”: nuovo allestimento della Collezione Grieco e la nuova Sala del ‘900

Presso la Pinacoteca Metropolitana “Corrado Giaquinto”, un nuovo allestimento per la Collezione Grieco ed una nuova sala interamente dedicata alle opere del ‘900, in prevalenza ad artisti pugliesi, autori di paesaggi e ritratti.

 

La Pinacoteca metropolitana “Corrado Giaquinto”  dopo la chiusura causata dalla pandemia ha realizzato un bellissimo restyling del suo percorso espositivo, con nuovi allestimenti e mettendo in cantiere importanti restauri.

La nuova sistemazione della collezione Grieco, una preziosa raccolta di dipinti della seconda metà dell’800 e del primo ‘900, nasce dall’esigenza di cambiare volto ad un allestimento ormai datato, è stato ripensato l’ordinamento e l’accostamento dei quadri provenienti dalla donazione di Luigi Grieco avvenuta nel 1985.

Questo ha consentito di ottimizzare gli spazi e permettere una distribuzione e un posizionamento delle opere orientato alla migliore fruizione da parte del visitatore e coerente con la visione critica proposta. La maggior parte delle opere sono collegate ad un QR CODE che consentirà al visitatore di visualizzare una scheda di approfondimento.

Il progetto di allestimento ha utilizzato parte di un sistema espositivo già nella disponibilità dell’Ente, che è stato riqualificato e adattato ai 200mq delle tre sale che ospitano la Collezione Grieco.

Inoltre, vi è una nuova sala interamente dedicata alle opere del ‘900. La mostra si propone di far conoscere una parte dell’ampio patrimonio artistico della Pinacoteca Metropolitana, incentrata sui dipinti del ‘900 in prevalenza di artisti pugliesi, autori di paesaggi e ritratti (R. Armenise, R. De Robertis, C. Levi, O. Martinelli, V. Stifano, R. Spizzico, F. Vacca).

È stata anche allestita una sezione di dipinti contemporanei (U. Baldassarre, G. Fioroni, T. Maselli, U. Mastroianni, S. Salvemini) raggruppati intorno alla scultura di Nicola Carrino e all’opera 9mq di pozzanghere di Pino Pascali, uno dei lavori principali dell’artista.

La sala del ‘900 sarà dedicata in futuro a mostre temporanee, che a rotazione proporranno varie tematiche inerenti alle collezioni della Pinacoteca.

Sarà, anche, dedicata maggiore attenzione ai bambini con la messa a disposizione di nuove audioguide create appositamente così da intrattenerli in una caccia al tesoro tra le opere del museo.

Il Sindaco Antonio Decaro ha commentato: “La Pinacoteca ‘Corrado Giaquinto’ è come un tesoro nascosto che insieme, anno dopo anno, stiamo riscoprendo. Nonostante le difficoltà legate alle risorse dell’ente e alla pandemia dell’ultimo anno abbiamo cercato di dare sostanza ad una visione condivisa ormai da tempo che oltre alla tutela di un patrimonio artistico di grande valore, quello custodito nella Pinacoteca metropolitana puntasse anche alla sua valorizzazione e accessibilità. Un bene è tale se si ha la possibilità di conoscerlo e fruirlo da tutti. Questo per noi vale ancora di più se si tratta di cultura, di bellezza e di arte. Per questo siamo contenti di poter inaugurare questa nuova stagione di ripartenza per la città di Bari e per l’area metropolitana con una nuova veste per queste sale e soprattutto con una nuova e migliore offerta culturale per i cittadini e i turisti che da oggi potranno attraversare questa nuova storia”. 

La consigliera delegata alla Cultura – ICO – Biblioteca – Musei Francesca Pietroforte:  È un momento importante per la Pinacoteca metropolitana. Riaprono due sale espositive con nuovi allestimenti e con innovative modalità di fruizione – dichiara la consigliera Pietroforte -. In questo momento è fondamentale rimettere al centro la cultura, perciò abbiamo voluto potenziare il Museo, uno dei presidi culturali più importanti della città. La sala del 900, del tutto nuova, mostra diverse opere che giacevano nei depositi ma estremamente significative nella loro capacità di raccontare l’arte, la storia, il rapporto con il territorio in quel preciso momento storico. Sarà una sala in cui le collezioni ruoteranno spesso in modo da offrire ai visitatori ogni volta suggestioni diverse”.

Operatori

Il progetto Rete Siti Unesco ha come obiettivo la creazione di un’offerta turistica unica e integrata dei patrimoni del Sud Italia. Per godere pienamente l’esperienza di viaggio nelle 19 destinazioni Unesco, puoi selezionare all’interno della rete di operatori aderenti tra i migliori servizi turistici locali. Scegli dove mangiare, dormire, acquistare, come muoverti e lasciati guidare alla scoperta di questi territori!

Contattaci

Trattamento Dati Personali

11 + 13 =