Noto, dalle chiese barocche alle più belle spiagge da visitare a settembre
GRAND TOUR BLOG | 17 Settembre 2021

Noto, dalle chiese barocche alle più belle spiagge da visitare a settembre

sicilia, le migliori spiagge da visitare a noto

La Sicilia, si sa, è una regione da vivere in tutte le stagioni, ma è ancora più preziosa quando è possibile visitare i suoi Siti Unesco assieme alle acque cristalline del suo mare. Settembre è ancora un ottimo periodo dell’anno per godere del sole e delle spiagge del Sud Italia, l’estate ancora piena permette di trascorrere le belle giornate alla scoperta delle bellezze dei suoi territori.

Se vi trovate a Noto per ammirare una delle 8 città inserite nel World Heritage List dell’Unesco, quali inimitabili testimonianze dell’architettura barocca, non potete non fare un tuffo rinfrescante dalle più belle spiagge che si trovano nei dintorni. Un connubio perfetto, quello di arte, storia, cultura e mare, che regala un’esperienza di viaggio ricca ed emozionale.

Bisogna specificare che il mare da queste parti, nel sud est dell’isola, precisamente tra Siracusa e Ragusa, è caratterizzato da fondali prevalentemente sabbiosi a cui si alternano le rocce. Proprio questa peculiarità rende le acque limpide. È possibile trovare aree più selvagge e naturali, così come spiagge e lidi attrezzati, per rispondere alle esigenze di ogni tipo di turista e habitué.

Sicilia, quali sono le migliori spiagge da frequentare a Noto?

Potete partire certamente dal Lido di Noto, uno dei più rinomati e affollati nella piena stagione estiva, che offre stabilimenti balneari e diversi servizi come aree dove praticare sport acquatici e più tradizionali. La spiaggia dista circa 8 km dal centro cittadino ed è caratterizzata da una finissima sabbia chiara baciata da un mare cristallino. Allo stesso modo, è possibile frequentare la spiaggia di San Lorenzo, anch’essa nota per le sue acque limpide e per le numerose attrazioni turistiche come lidi e ristoranti.

Se avete voglia, invece, di qualcosa di più avventuroso e di naturale, il consiglio è quello di spingersi nella Riserva di Vendicari, dove trovare diverse spiagge tutte a modo loro uniche e particolari. A cominciare da quella di Calamosche, tanto suggestiva da essere stata scelta nel 2005 da Legambiente come la spiaggia più bella d’Italia. Perché? Calamosche si trova all’interno di un piccolo golfo racchiuso da due promontori, dove nei secoli l’acqua del mare ha scavato numerose grotte naturali.

Nella parte più a nord della Riserva Naturale, il mare incontra la storia: si può fare un tuffo a pochi metri di distanza dai resti dell’antica cittadina di Eloro e del Teatro Greco. Tra le spiagge di Eloro e Calamosche, invece, troviamo un altro luogo perfetto dove rilassarsi e godere del sole della Sicilia: è la selvaggia Marianelli, squisitamente inserita tra mandorleti, limoneti e dune di sabbia che fanno da scorcio alle acque incontaminate.



Cosa vedere nei dintorni