Associazione Confcommercio Imprese per l’Italia Benevento

Associazione Confcommercio Imprese per l’Italia Benevento

 

CONFCOMMERCIO-Imprese per l’Italia, Confederazione Generale Italiana delle Imprese, delle Attività Professionali e del Lavoro Autonomo, è la più grande rappresentanza d’impresa in Italia, associando oltre 700.000 imprese.

Il sistema di rappresentanza di Confcommercio si articola sia a livello territoriale, con organizzazioni provinciali e con unioni regionali, che categoriale, con organizzazioni nazionali di categoria.

A tutti i livelli territoriali del sistema confederale, sono costituiti il Gruppo Giovani Imprenditori e il Gruppo Terziario Donna. Il primo è composto dagli associati “under 42”, il secondo dalle imprenditrici associate.

La Confederazione, attraverso gli organi statutariamente previsti esprime le linee generali di indirizzo della politica di rappresentanza, e, attraverso la struttura nazionale, individua gli interventi, coordina gli strumenti di attuazione e definisce una strategia di sviluppo dei settori rappresentati.

Sei sono le aree che Confcommercio-Imprese per l’Italia rappresenta: Commercio, Turismo, Servizi, Trasporti, Professioni e Cultura.

 

Il complesso monumentale di Santa Sofia simbolo dell’arte carolingia

 

La chiesa di Santa Sofia, simbolo dell’architettura longobarda altomedievale, è tra i siti de “I Longobardi in Italia. Centri di potere” è oggi nel patrimonio dell’UNESCO.

La chiesa, situata a Benevento, eretta per volere del Duca longobardo Arechi II intorno al 760, presenta una piccola pianta a forma esagonale nel corpo centrale con colonne provenienti dal Tempio di Iside, circondata da un anello decagonale retto da colonne in pietra calcarea. La zona delle tre absidi è circolare, mentre gli affreschi originari, che una volta ricoprivano l’interno della Chiesa, sono visibili solo nelle due absidi laterale.

I colori ancora vivi e le forme armoniche delle linee dell’Annunciazione e della Visitazione alla Vergine, testimoniano la presenza di maestranze bizantine tra l’VII e IX secolo, confermando Benevento capitale culturale di quegli anni.

Il Comitato del Patrimonio Mondiale ha deciso di inserire, a giugno 2011, tale monumento nella Lista dei beni Patrimonio dell’Umanità perché i monumenti Longobardi sono una testimonianza della cultura carolingia. Nel loro insieme, i luoghi Longobardi, costituiscono una serie culturale unica e identificabile e hanno potenziato il movimento monastico.

I Longobardi, inoltre, svolsero un ruolo determinante nella diffusione al mondo europeo delle opere classiche di letteratura, tecnica, architettura, scienza, storia e diritto.

 

L’acquedotto Carolino: capolavoro dell’ingegno umano Patrimonio dell’UNESCO

 

Nelle aree di confine tra le Province di Benevento e di Caserta si sviluppa uno dei capolavori del genio architettonico di Luigi Vanvitelli: l’Acquedotto, commissionato dal Re Carlo III di Borbone, da cui il nome Carolino, dichiarato patrimonio dell’umanità dall’UNESCO nel 1997.

La condotta, inaugurata nel 1762, nasce nel Sannio alle falde del Taburno e attinge l’acqua alle sorgenti del Fizzo; attraversa i Comuni di Moiano e Sant’Agata de’ Goti e qui lascia la Provincia di Benevento per entrare in Terra di Lavoro, in tenimento di Valle Maddaloni.

confcommerciobenevento@legalmail.it

0824312396

servizi gratuiti

N

migliori condizioni

y

altri servizi

le destinazioni

calendario eventi